Iscriviti    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » Novità amplificazioni Giovanetti » Amplificatori chitarra e basso




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Messaggio Inviato: gio feb 26, 2009 1:39 pm 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: ven gen 26, 2007 5:01 pm
Messaggi: 595
Un' altra leggenda internettiana è quella che utilizzando un Variac si può ottenere il famigerato brownsound.

Cos'è il brownsound?
Altro non è che le naturale distorsione che ha un BUON amplificatore valvolare a volumi sostenuti. Nulla ha a che vedere con super distorsioni da NU Metal quindi.

Cos'è un Variac?
Come dice la parola VARIable Alternate Current altro non è che un'apparecchio che collegato alla presa della 220Volt di casa vostra può variare questa tensione alternata. Normalmente diminuendola, ma anche un pò aumentandola.

Immagine

La leggenda dice che diminuendo la tensione in ingresso al vostro amplificatore, per mezzo di un Variac come per magia ne scaturisce il Brownsound.

In teoria è vero, ma non c'è nessuna magia, diminuendo l'alta tensione applicata alle valvole di potenza, queste generano meno potenza e lavorando in una situazione anomala sono più propense a distorcere.

La prima cosa che mi viene in mente ovviamente è :
Perchè avete comprato un ampli la cui potenza non potete gestire?

Poi ovviamente vengono le controindicazioni di carattere elettronico :
1) diminuendo la tensione in ingresso si abbassa l'alta tensione ma si abbassa anche la tensione sui filamenti delle valvole.
La tensione sui filamenti deve rimanere entro una tolleranza del 10%, tensioni più alte o più basse danno vita a quello che si chiama "cathode stripping" cioè la migrazione degli atomi dal catodo al filamento, in parole povere una vera e propria "placcatura" con la conseguente disintegrazione di un componente fondamentale della valvola
Un grafico che mostra la durata di una valvola in funzione della tensione di filamento :
Immagine

2) i condensatori elettrolitici sull'alimentazione del vostro amplificatore hanno quello che si chiama "effetto memoria", se nascono tarati per andare a 500Volt e vengono fatti lavorare per parecchio tempo a 400Volt quando riportati a 500Volt potrebbero esplodere o comunque cortocircuitarsi.

3) si riduce in maniera non lineare la corrente di BIAS e quindi quantomeno andrebbe ritarata.

La morale della favole è che un Variac non è la soluzione, ci sono altri modi per far suonare un ampli troppo potente un pò più caldo e distorto :
Usando un attenuatore di potenza
Togliendo 2 valvole da un 100Watt con 4 valvole di potenza (ovviamente avendo l'accortezza di selezionare l'impedenza giusta in uscita)
Modificando l'ampli per ridurgli l'alta tensione senza modificare le altre.
Modificando l'ampli per far lavorare le valvole di potenza come triodi
utilizzando valvole diverse da quelle montate

E non per ultimo comprarsi un ampli meno potente e sicuramente anche più leggero.


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Indice » Novità amplificazioni Giovanetti » Amplificatori chitarra e basso


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Traduzione Italiana phpBB.it